maggio 19

Le sorprese di maggio. Per Ds e Scuole

surprise-03Le sorprese di maggio. Per Ds e Scuole
di Antonio Valentino

Le questioni del mese nel mirino MIUR

Maggio non è soltanto il mese delle rose e delle ciliegie. E della Madonna, se si vuole.

Per le scuole è anche il mese delle “uscite” ministeriali a sorpresa, sotto forma di Note; tutte tese comunque – gliene va dato merito, volendo – a risollevare il loro clima interno nella parte finale dell’anno scolastico, notoriamente rilassato e free. Continue reading

marzo 24

Il punto della situazione

dominoIl punto della situazione
di Stefano Stefanel

         Poiché mi pare che siamo arrivati ad un nuovo momento di svolta anche per la scuola italiana (direi almeno il decimo degli ultimi vent’anni), prima di trovarci di fronte a procedure da completare e a modifiche da avviare dentro una confusione che rischia di essere ossessiva più che oppressiva, provo a stilare una sintetica agenda di alcune questioni aperte, al di là di qualunque modifica possa avvenire nei prossimi mesi. Continue reading

febbraio 25

communicationL’inesperienza comunicativa delle scuole
di Stefano Stefanel

         La comunicazione sia verso l’interno, sia verso l’esterno è un elemento essenziale di qualunque pratica aziendale. Tutte le organizzazioni gestiscono la comunicazione come un elemento strategico, legato non solo a potenziali aumenti di fatturato e di attenzione, ma anche alla costituzione di strutture solide che veicolino – nel limite del possibile – solo messaggi positivi. Continue reading

febbraio 13

La valutazione dei DS 2016-2017: i risultati del primo rapporto MIUR

images7DIATZE5La valutazione dei DS 2016-2017: i risultati del primo rapporto MIUR
di Antonio Valentino

La pubblicazione dei dati, per quanto grezzi, sulla valutazione dei DS[1] per lo scorso anno scolastico, è destinata a ravvivare il dibattito su strumenti (Portfolio e Nuclei di valutazione) e modalità della stessa, nella prospettiva di una sua profonda ridefinizione.

Consideriamo in prima battuta i dati – deducibili dalla lettura dei Portfoli – che riguardano sia quelli di carattere generale (i diversi profili culturali dei DS e gli anni di permanenza in uno stesso istituto), sia quelli che riguardano lo specifico della valutazione professionale. Continue reading

gennaio 31

La valutazione dei dirigenti scolastici tra irrigidimenti e cedimenti

 

post_evaluaci_n_bancos-01La valutazione dei dirigenti scolastici tra irrigidimenti e cedimenti
di Stefano Stefanel

Poiché non mi accade praticamente mai di essere in disaccordo, anche se solo su alcuni punti, con Franco De Anna, ritengo utile esporre in pubblico alcuni commenti al suo ultimi articolo (I primi dati sulla valutazione dei dirigenti scolastici[1]) che mi pare in alcuni momenti risenta di una visione troppo critica del problema. L’articolo, ci tengo a dirlo, è molto interessante e ben argomentato, per quello penso meriti un commento. Leggere Franco De Anna è sempre un regalo in questi di tempi di baccano privo di direzione che si è abbattuto sulla scuola. Continue reading

gennaio 21

Storia, geografia, BYOD

BYOD2Storia, geografia, BYOD
di Stefano Stefanel

             Gian Antonio Stella sul Corriere della sera del 14 dicembre 2016 ha sottolineato la necessità di mettere mano alla conoscenza della storia da parte degli italiani e per raggiungere questo ambizioso obiettivo ha proposto di aumentare le ore di storia nelle scuole italiane. Beppe Severgnini sempre sul Corriere della sera del 16 dicembre 2017 ha precisato che peggio della storia è messa la geografia ed ha invitato la ministra Fedeli a dedicare la sua attenzione alla storia e alla geografia e non all’uso degli smartphone a scuola. Continue reading

gennaio 14

Il Piano Nazionale della Formazione Docenti: prove di ripensamento in Lombardia

trainingIl Piano Nazionale della Formazione Docenti: prove di ripensamento in Lombardia
Un’analisi critica sul primo anno del PNF
di Antonio Valentino

Siamo al secondo anno del PNF dei docenti. I fondi sono stati erogati alle Scuole Polo a metà novembre, ma sembra comunque che poco o niente si sia mosso finora. E se i tempi si allungano, i rischi dello scorso anno si materializzeranno negli stessi termini e con tutti gli effetti negativi già sperimentati. Continue reading

gennaio 11

Semplificazione, ma non solo

easySemplificazione, ma non solo
 di Luciano Berti

Permettere alla scuola di lavorare meglio significa ridurre la burocrazia. Perché dirigenti scolastici, personale amministrativo, e docenti sono vincolati da mille adempimenti, moltissimi dei quali datati, di cui devono essere liberati per potersi concentrare sull’offerta formativa e i bisogni reali dei ragazzi.
(
“Buona scuola”, p. 2-4 – Sblocca scuola)
Continue reading

gennaio 5

Piano Nazionale di Formazione anno secondo: “Speriamo che me la cavo”

????????????????????????????????????????Piano Nazionale di Formazione anno secondo: “Speriamo che me la cavo”
di Antonio Valentino

L’esperienza dello scorso anno: storia di un insuccesso annunciato

Dire che il primo anno del Piano Nazionale di formazione (a.s. 2016-2017), previsto dalla Legge 107, ha fatto male – parecchio male –  alla nostra scuola, è affermazione difficilmente contestabile. Il Ministero non l’ammette apertamente, ma i risultati delle iniziative, dove si è potuto portarne a termine, e la percezione diffusa, parlano chiaro. Indirettamente, la Circolare dell’8 novembre 2017 (DGPers del MIUR n. 47777) – sulla distribuzione dei fondi per la formazione docenti dell’anno scolastico corrente (il secondo del PNF) – ne offre una conferma, anche se molto indiretta, laddove ripropone, pari pari, le indicazioni operative che avrebbero dovuto funzionare nell’organizzazione e gestione dei corsi dell’anno scorso e che evidentemente non hanno dato i frutti sperati. Continue reading