gennaio 14

Il Piano Nazionale della Formazione Docenti: prove di ripensamento in Lombardia

trainingIl Piano Nazionale della Formazione Docenti: prove di ripensamento in Lombardia
Un’analisi critica sul primo anno del PNF
di Antonio Valentino

Siamo al secondo anno del PNF dei docenti. I fondi sono stati erogati alle Scuole Polo a metà novembre, ma sembra comunque che poco o niente si sia mosso finora. E se i tempi si allungano, i rischi dello scorso anno si materializzeranno negli stessi termini e con tutti gli effetti negativi già sperimentati. Continue reading

gennaio 11

Semplificazione, ma non solo

easySemplificazione, ma non solo
 di Luciano Berti

Permettere alla scuola di lavorare meglio significa ridurre la burocrazia. Perché dirigenti scolastici, personale amministrativo, e docenti sono vincolati da mille adempimenti, moltissimi dei quali datati, di cui devono essere liberati per potersi concentrare sull’offerta formativa e i bisogni reali dei ragazzi.
(
“Buona scuola”, p. 2-4 – Sblocca scuola)
Continue reading

gennaio 5

Piano Nazionale di Formazione anno secondo: “Speriamo che me la cavo”

????????????????????????????????????????Piano Nazionale di Formazione anno secondo: “Speriamo che me la cavo”
di Antonio Valentino

L’esperienza dello scorso anno: storia di un insuccesso annunciato

Dire che il primo anno del Piano Nazionale di formazione (a.s. 2016-2017), previsto dalla Legge 107, ha fatto male – parecchio male –  alla nostra scuola, è affermazione difficilmente contestabile. Il Ministero non l’ammette apertamente, ma i risultati delle iniziative, dove si è potuto portarne a termine, e la percezione diffusa, parlano chiaro. Indirettamente, la Circolare dell’8 novembre 2017 (DGPers del MIUR n. 47777) – sulla distribuzione dei fondi per la formazione docenti dell’anno scolastico corrente (il secondo del PNF) – ne offre una conferma, anche se molto indiretta, laddove ripropone, pari pari, le indicazioni operative che avrebbero dovuto funzionare nell’organizzazione e gestione dei corsi dell’anno scorso e che evidentemente non hanno dato i frutti sperati. Continue reading