aprile 20

Valutare o valorizzare i docenti?

evaluationValutare o valorizzare i docenti?
di Giancarlo Cerini

Dall’anzianità al merito
La consultazione su “La Buona Scuola” (la cui proposta di apertura era di riconoscere scatti di merito al 66% dei docenti) ha messo in evidenza che gli insegnanti sono “affezionati” alla loro anzianità, se la vogliono “portare” in carriera. Però la maggioranza di essi (vicino al 70%) ritiene che debba entrare in gioco anche il merito. Continue reading

aprile 14

L’ appello delle Associazioni: Sì allo stralcio per i precari e a paletti chiari sull’iter del DDL

erotica-insegnamento-700x325L’ appello delle Associazioni: Sì allo stralcio per i precari e a paletti chiari sull’iter del DDL
di Antonio Valentino

È un buon appello – quello al Parlamento delle 27 Associazioni – per introdurre modifiche al DDL sulla Buona Scuola: perché parte da giuste preoccupazioni e avanza proposte di buon senso. È certamente di buon senso, considerando la problematicità delle materie del DDL, considerare soprattutto l’ipotesi di stralciare la questione della stabilizzaione dei 100 mila precari, vista la sua urgenza e prevedere un Decreto Legge ad hoc. Continue reading

aprile 9

Tra luci ed ombre. Ma dov’è la Buona Scuola?

imagesCZG9HNIITra luci ed ombre. Ma dov’è la Buona Scuola?
di Antonio Valentino

Le scelte importanti del DDL
Non sottovaluterei – del DDL sulla Buona scuola – alcune novità per alcuni versi dirompenti, anche se un po’ scontate per il gran parlare che se n’è fatto.
Penso che la principale novità riguardi la stabilizzazione di 100 mila precari; la metà dei quali – come si legge nell’allegato tecnico – verrà assunto per coprire le cattedre vuote o disponibili; mentre l’altra metà servirà per incrementare e qualificare l’offerta formativa: l’organico delle scuole autonome (denominato, nel ddl, “Organico dell’autonomia”), dal prossimo anno, sarà così costituito non solo da posti comuni e di sostegno (dotazione ordinamentale), ma anche da posti di potenziamento dell’offerta formativa. Continue reading

aprile 5

LA BUONA SCUOLA Disegno di Legge monstre. Una riflessione “dal basso”

cambiamentoLA BUONA SCUOLA Disegno di Legge monstre. Una riflessione “dal basso”
di Santo Molino

 Uno sguardo “dal basso” sul Disegno di Legge monstre LA BUONA SCUOLA del duo Governativo Renzi&Giannini, porta ad un primo apprezzamento, per aver dato una sorta di primato alla Questione Scuola nel nostro Paese. Sono anni che il pianeta scuola risulta appiattito in una logica di spending review, alcune delle tappe significative dell’evoluzione sistemica del settore appaiono ormai lontane anni luce, i Decreti Delegati e la Legge 517 (Integrazione alunni h) degli anni ’70, la Legge n. 270 del 1982 con la sua previsione di determinazione di dotazioni aggiuntive all’organico dei docenti, la Legge 148 del ’90, i provvedimenti legislativi di fine anni ’90 che sanciscono l’Autonomia scolastica. Continue reading

aprile 1

L’anatema contro la “teoria del genere”

genderL’anatema contro la “teoria del genere”

di Cinzia Mion

(pubblicato su www.zeroseiup.eu)

E’ in corso da tempo una offensiva sgradevole ed inopportuna da parte di genitori integralisti, probabilmente istigati ad hoc, contro il decreto n°104/2013 meglio noto come “Ripartire dalla scuola” dell’allora Ministro dell’istruzione Carrozza che all’articolo 16 auspicava, a proposito della formazione dei docenti, “l’incremento delle competenze relative all’affettività e al rispetto delle diversità e delle Pari Opportunità di genere e al superamento degli stereotipi di genere, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 5 del decreto 2013 n.119 (meglio noto come legge sul femminicidio). Sfido chiunque, fra quelle persone abituate a riflettere sui fatti del mondo e a non abdicare alla propria autonomia di giudizio, a non essere d’accordo con queste sacrosante parole ed auspici. Continue reading

marzo 28

Verso un esame di Stato… incompetente!

calligrafia-rockwellVerso un esame di Stato… incompetente!

di Maurizio Tiriticco

Il nostro strano Paese… la nostra strana Scuola… Mentre la cm 3, i suoi allegati e i suoi modelli per la certificazione delle competenze da effettuare alla fine della scuola primaria e del primo ciclo di istruzione stanno agitando gli insegnanti dei nostri istituti comprensivi, sulle competenze da accertare e da certificare alla fine del secondo ciclo di istruzione tutto tace. Continue reading

marzo 25

Il Dirigente scolastico, l’autonomia e il potere

power3Il Dirigente scolastico, l’autonomia e il potere
di Domenico Ciccone

 È bastato solo pronunciare l’odiosa affermazione – “ Più poteri ai presidi e più autonomia alle scuole” – per scatenare una guerra mediatica che nuocerà di sicuro alla scuola ed alle sue malridotte condizioni.

Sui social network non si parla d’altro, si sono scomodati perfino scrittori, politici, politicanti, pediatri, portaborse e pseudo – psicopedagogisti dell’ultima ora, tutti legati da una comune contrarietà alla scandalosa figura del preside – padrone o del preside – comandante, che dir si voglia. Continue reading

marzo 24

Quando al Miur non sanno quello che fanno

tirofuneQuando al Miur non sanno quello che fanno
di Maurizio Tiriticco

 Nella recente cm della DG per gli ordinamenti e la valutazione del sistema nazionale di istruzione (Orientamenti per l’elaborazione del Rapporto di Autovalutazione) leggiamo tra l’altro: “Sulle competenze chiave e di cittadinanza il format del RAV non presenta specifici indicatori. Continue reading

marzo 17

Il ddl sulla buona scuola: un passo avanti e due indietro

imagesCA3TFH00Il ddl sulla buona scuola: un passo avanti e due indietro.
di Antonio Valentino

Il ddl sulla buona scuola, licenziato dal CdM il 12 marzo scorso, si presta ovviamente a valutazioni differenti. Ci sono cose che convincono e importanti come: la marcia indietro rispetto agli scatti di anzianità, la previsione dell’organico funzionale, misure potenzialmente efficaci come il Programma triennale dell’offerta formativa – con tutti i passaggi che ne conseguono -; e ancora: investimenti (anche se ancora timidi) per qualificare il servizio scuola che rappresentano una inversione di tendenza rispetto al passato…. Ci sono naturalmente cose discutibili, ma comunque degne di attenzione; e cose invece che creano irritazione e sconcerto, di cui si sarebbe fatto volentieri a meno. Continue reading